Alla ricerca del tartufo in Umbria. Metti alla prova la Locanda Rosati

Parlare di tartufo in Umbria può essere rischioso, se non lo si conosce bene. Come pure far mangiare del tartufo di scarsa qualità a un umbro. L’Umbria è una delle zone di elezione del tartufo nero, la ricerca del tartufo in Umbria è una cosa serissima. E per ricerca si intende tanto quella fatta nei boschi dai raccoglitori esperti, quanto quella dei turisti e amanti della buona cucina che sono sempre a caccia del ristorante o agriturismo genuino dove poter gustare il vero “oro nero” umbro.

Come per ogni alimento ci sono diverse varietà, diverse stagionalità e diverse modalità di preparazione, anche per il tartufo è importante trovare il luogo giusto che sappia proporre e preparare al meglio questo speciale fungo.

Solitamente, gli agriturismi, le locande, le piccole trattorie sono i posti ideali per andare alla ricerca del tartufo in Umbria. Una su tutti, nel cuore della verde Umbria, nei pressi di Orvieto, la Locanda Rosati (www.locandarosati.it).  Un piccolo e accogliente agriturismo, immerso nella campagna di Orvieto, tra dolci colline verdissime in primavera, alberi da frutto e campi coltivati, nonché boschi che custodiscono tesori nel sottosuolo. La Locanda Rosati si affida ad un raccoglitore esperto per mostrare dal vivo ai propri ospiti come e dove avviene la raccolta di questo fungo ipogeo. Accompagnati dal cercatore Marcello e dai suoi espertissimi cani da tartufo, gli ospiti potranno vivere un’esperienza indimenticabile: addentrarsi nel bosco, imparare a riconoscere i luoghi più idonei, ammirare i cani che fiutano la presenza di tartufo e poi scavano per tirarlo fuori dalla terra. A quel punto il raccoglitore lo prende e ricompensa i cani per il loro ottimo lavoro. Un’attività semplice, genuina, immersa nella natura che si tramanda di generazione in generazione da secoli in questi territori. Una vera e propria arte, che difficilmente si può descrivere puntualmente se non la si vive. Trascorrendo una mattinata nei boschi con un raccoglitore professionista, si avrà la possibilità di ammirare con i propri occhi i colori e i dettagli dell’ambiente e dei tartufi estratti, percepire con il proprio naso l’odore intenso tipico di un ottimo tartufo nero umbro, toccare con mano la sua ruvidità e consistenza. Tutte semplici azioni, che però sono fondamentali per saper riconoscere un buon tartufo, la qualità e genuinità di un prodotto naturale che – troppo spesso – viene alterato o mistificato.

Una volta avuta la possibilità di provare la ricerca del tartufo in Umbria, si saprà riconoscere senza dubbio una pietanza di qualità da una scadente. Alla locanda Rosati, poi, ovviamente si avrà la possibilità di assaggiare durante le cene piatti tipici della tradizione umbra contenenti tartufo nero locale. Il sapore, il gusto persistente e inconfondibile, sono tutti ricordi che resteranno impressi nella propria mente e faranno da cartina di tornasole per future esperienze di menù a base di tartufo. Gli ospiti della Locanda Rosati avranno modo, inoltre, di scoprire quali sono i vini locali – come l’Orvieto Rosso – che meglio si accompagnano a pietanze preparate con il tartufo nero, per una cena tipica e di gran gusto.

Le esperienze che coinvolgono i cinque sensi sono quelle di maggior impatto nella nostra memoria, quelle più affascinanti: basterà in futuro un suono, un odore, un colore per richiamarle a noi in tutta la loro forza e beltà. Una vera e propria ricerca del tartufo in Umbria è un’esperienza che sarà impossibile dimenticare, che arricchirà il nostro spirito e la nostra conoscenza. Sarà di gran lunga superiore al semplice gustare degli spaghetti al tartufo in un ristorante rinomato.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi