Scoprire la Calabria

La regione Calabria risulta una delle più sottovalutate dal punto di vista turistico, spesso perché non si è a conoscenza delle possibilità che essa offre e perché le risorse difficilmente vengono sfruttate, come capita in altre regioni italiane.
Tuttavia, risulta importante far leva su ciò che si ha di bello, valorizzandolo in maniera tale da riuscire da permettere che si abbiano delle entrate economiche in grado di renderne stabile l’economia.
Proprio per questo anche la Calabria merita di essere scoperta, merita di essere visitata e di essere apprezzata per quello che la rende unica, perché l’Italia difficilmente non offre qualche scorcio di unicità, ma in ogni suo luogo risulta in grado di mozzare il respiro, di divertire, di far gustare qualcosa di buono.
Attività offerte dalla regione
 Tutti i motivi citati sopra non fanno che rendere ancora più importanti i finanziamenti per la regione Calabria resi disponibili negli ultimi anni, rendendo possibile il raggiungimento di un equilibrio economico ed evitare la diffusione della povertà.
Spesso la regione viene visitata per via dei luoghi balneari e quindi per la bellezza delle sue acque, ma la regione offre molto altro, da Nord a Sud.
Una cosa che sicuramente vale la pena fare è quella di visitare i paesi del Parco Nazionale dell’Aspromonte, riscoprendo l’identità non solo culturale ma anche quella enogastronomica di questi paesi.
Recentemente da alcuni di essi è stato creato un marchio d’area denominato SlowLife offrendo ai turisti la possibilità di percorrere diversi itinerari: qui potrete assaggiare lo stocco di Mammola, il Caciocavallo di Ciminà e la buonissima granita con brioche di Gerace, insomma, svariate possibilità per le vostre papille gustative.
Se vi piace passeggiare e godervi il panorama, qui troverete uno tra i più suggestivi della Regione nonché dei più belli d’Italia, si tratta del lungomare Falcomatà di Reggio Calabria che vi coinvolgerà e sconvolgerà senza che ve ne rendiate conto, soprattutto se percorso durante le ore serali.
Le gole del Raganello
Se siete poi degli appassionati di attività particolari e vi piace fare delle nuove esperienze durante i viaggi approfittando della spensieratezza che ne deriva le gole del Raganello fanno per voi.
Qui potrete infatti praticare Canyoning, un trekking acquatico da svolgere principalmente nel periodo che va da Giugno a Settembre, il periodo in cui si viaggia più spesso e la regione risulta più gettonata.
Si tratta di un’attività che può coinvolgere tutta la famiglia e nonostante l’inevitabile necessità di sicurezza e attenzione, il divertimento sarà garantito e l’esperienza impossibile da dimenticare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi